Avatar utente
MasMas
Pirata
Messaggi: 10187
Iscritto il: 18/06/2011, 21:30
Pirata o Piratessa: M
Località: Imola
Contatta: Sito web Facebook Google+

2 agosto

02/08/2014, 19:35

"Guarda come si agitano."
"Sono formiche indaffarate."
"Ah ah. Non sanno cosa sta per succedere."
"Quasi mi fanno pena."
L'auto blu si fermò davanti al piazzale della stazione. Ne uscirono due poliziotti, che si guardarono intorno. Poi il magistrato.
"Pena? A me fanno ridere. Tra poco bum!"
"Beh dai, ridere no. Sono sempre vite che verranno strappate."
Scese un altro poliziotto e l'auto partì. I tre si misero attorno al magistrato e il gruppo entrò nella stazione.
"Ti vuoi tirare indietro?"
"Ma no. Anzi, muoviti, dai, è il momento. La miccia l'hai sistemata bene?"
"Sì, manca poco, sbrigati."
"Ecco, siamo arrivati. Ecco l'angolo giusto, lì alla base del muro, sotto quel tavolo abbandonato."
"Dai, adesso non c'è nessuno, vai!"
"Mollo il pacco e torno."
Il magistrato e la scorta entrarono nell'atrio poi in sala d'aspetto. Il magistrato si sedette su una poltrona, i poliziotti rimasero in piedi. Il magistrato si guardò intorno. Chiamò una guardia a sé e gli disse qualcosa nell'orecchio. Quello fece un cenno e si avviò lungo il perimetro del salone, guardando bene in giro.
"Eccomi qua. Non mi ha notato nessuno. Lì sotto farà un bel botto."
"Nascosti qui vediamo bene tutto. Sei sicuro non siamo troppo vicini?"
"No, tranquillo, qui siamo al sicuro. E poi è fatta in modo che lo scoppio vada in dentro, vedrai che gioiello."
"Ah ah ah, non vedo l'ora di vedere il botto!"
"Sei un sadico."
Il poliziotto seguì il perimetro della sala, arrivò alla porta di uscita sul binario, poi al muro a fianco dove si apriva una porta che dava sull'esterno della sala d'aspetto, su un parcheggio laterale, quasi vuoto. Uscì. Guardò di qua e di là, poi notò un tavolino lungo il muro.
"E meno dieci."
Il poliziotto si avvicinò al tavolino.
"Otto."
Arrivato a pochi passi si fermò di fronte a una finestra che dava sulla sala d'aspetto. Dentro tanta gente seduta ad aspettare e via vai di viaggatori. Il magistrato era a pochi metri, di schiena.
"E quello chi è?"
"Sei."
Il poliziotto tolse gli occhiali scuri.
"Quattro. Ma che te frega?"
Il poliziotto riprese a camminare.
"Si avvicina. Non è che ci rovina tutto?"
"Due. Ormai è fatta, dai!"
Il poliziotto arrivò davanti al tavolino, buttò l'occhio sotto e passò oltre.
"Non l'ha vista!"
"E... Zero!"
Bam!
Il poliziotto si voltò indietro. Da sotto il tavolino scintille di petardo, pezzi di terra e formiche volarono fuori.
L'uomo si guardò in giro. Da dietro un'auto lì vicino uscirono risate trattenute.
"Formicaio saltato!" Disse una voce, poi due bambini corsero via lontano. Il poliziotto rientrò.

Notizia principale: c'è bisogno? Comunque, un modo per ricordare.
Da vicino nessuno è nOrMaLe
La vita è una corsa, e io sto cercando una panchina
Una risata vi seppellirà

Avatar utente
apenapi
Pirata
Messaggi: 405
Iscritto il: 15/05/2014, 19:50
Pirata o Piratessa: M
Località: Romagnano Sesia

Re: 2 agosto

03/08/2014, 10:43

Un modo un tantino "artistico" ma è un ricordo; quanto di più importante.
Non ho capito però i personaggi. Poliziotti, magistrato e infine i due bambini che corrono?
Saluti :D
Sono perfetto ma mi sto curando.
...ed attraverso il gioco l'animo nostro nudo si rivela

Torna a “News&Rum”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti