LICETTI
Pirata
Messaggi: 192
Iscritto il: 08/05/2012, 15:58
Pirata o Piratessa: F

Re: Salone del libro TOrino

21/05/2013, 17:28

Eccome qua, superstite, ma viva. Ringrazio Luta per le indicazioni, utili, ma non supplettive a una mente ancora tra le braccia di Morfeo alle 11 di mattina. Mi stavo perdendo a Porta nuova, poi un lampo di genio mi ha salvata dal naufragio.
Colpa mia che sono eternamente rinco, soprattutto nei luoghi affollati e sconosciuti.
Allora:
ieri è stata una faticaccia: levata alle 4,30, 4 + 4 ore di treno, 4+ 2 ore in piedi a visitare stand che già dopo il terzo non ti ricordi più chi sei, a veder passare titoli e copertine che sembrano sempre le stesse, a perdersi tra padiglioni a file orizzontali e verticali.

Non so ancora se è stata proficua o no: ho seminato una caterva di CV letterari, conosciuto 4 responsabili editoriali, parlato con la proprietaria di una neonata casa editrice che è più un POD che altro... Per il resto è una fiera dove si vende e non si compra.

Fortunatamente non c'era il pienone, anche se l'affluenza, tra scuole e curiosi, era copiosetta.
Traffico intenso ma scorrevole, come si suol dire.

Ho in mano il catalogo cartaceo con qualche descrizione delle attività dei vari nomi, illustri e non. Credo lo troviate anche in rete (www.salonedellibro.it o simili). Se necessario o siete curiosi, contattatemi in MP.

In generale: tra i titoli proposti non solo dalle grandi direi che prevale di gran lunga la narrativa sulla poesia e sulla saggistica e tra quella il giallo. Romanzi di tutti i tipi poi, con svariate sfumature, ma più tendenti all'intimistico o al "vissuto". Altro filone è poi lo spirituale e quello culinario: alla grande Cibo e Cucina veramente in tutte le salse.

Direi buona panoramica, scorrevole in un pomeriggio se non ci si sofferma troppo ad ognuna e si scartano le grandi.
Sembra enorme la cosa, ma poi alla fin fine quella di Bologna per il Children's book è più grande e affollata.
Sconti dal 20 al 50, ma forse era per l'ultimo giorno di esposizione. Buono per chi sta da quelle parti e vuole risparmiare qualcosetta.

Tutt'intorno poi dibattiti e presentazioni. 4 o 5 salette e spazi dissseminati riconoscibili dagli altoparlanti a volume concerto rock. Copertura stand non occupato o effettivo bisogno di comunicazione?

Il tempo ha retto e, uscita due ore prima della partenza prevista del mio treno sono finita al Valentino, un'oasi verde in una città che sembra ferma al 1800.

Al rientro, tra Torino e Vercelli un bellissimo spettacolo di arcobaleno tra nuvole scurissime e l'orizzonte limpido contro le montagne. Splendido. Peccato che il Freccia corra come una freccia e che il finestrino fosse quello delle FS: Sporco!

Probabilmente molti si diranno chemene... ma chissà: magari mi ho invogliato o vi ho fatto pensare "meno male che non c'ero".
Non nuoce a nessuno se di queste cose tra di noi se ne parla anche dopo. Chiaramente se ci andate da lettori o da scrittori o da... la storia cambia!
I prossimi anni uno stand PESCEPIRATA? Chiedetelo al capo.

Approposito: curiosando sono entrata allo stand cabinato della PIEMME: del libro di KERIKA nessuna traccia! ma come, non sei tra i best seller? Ahi, Ahi, Ahi: il prossimo lo fai con noi!
L'importante non è aver vissuto,ma vivere.
Mai visto un vaso rotto che si ricomponga da solo
Anche l'erba, se calpestata, diventa sentiero.
L’artista è sempre vanitoso: non si vende, non fa quel che si vende e a volte non vende nemmeno quel che fa.

Avatar utente
Black Bart
Capitano
Messaggi: 7135
Iscritto il: 15/02/2011, 13:45
Pirata o Piratessa: M
Località: Bologna
Contatta: Sito web Facebook

Re: Salone del libro TOrino

22/05/2013, 9:11

LICETTI ha scritto:Non so ancora se è stata proficua o no: ho seminato una caterva di CV letterari, conosciuto 4 responsabili editoriali, parlato con la proprietaria di una neonata casa editrice che è più un POD che altro... Per il resto è una fiera dove si vende e non si compra.


Ti quoto! Non è facile in una fiera, specie così grande, allacciare rapporti. Fondamentalmente gli editori che sono lì spendono un botto di soldi per lo stand, per cui vanno per vendere libri sperando perlomeno di coprire le spese. Questo già ci esclude in partenza a meno che non arrivi uno sceicco che ci adotti! :D
Kerika uscirà nel 2014 e secondo me si sentirà parlare molto di lei (shhh non ditelo che l'ho detto)...

Io l'anno scorso dopo 2 ore di festival avrei voluto scappare. Troppo caos, troppi troppi troppi stand...
Grazie per il resoconto!
Siamo sporchi, bastardi e cattivi... Siamo Pirati.

Avatar utente
MasMas
Pirata
Messaggi: 10187
Iscritto il: 18/06/2011, 21:30
Pirata o Piratessa: M
Località: Imola
Contatta: Sito web Facebook Google+

Re: Salone del libro TOrino

22/05/2013, 9:59

Bello il resoconto invece! o?
Da vicino nessuno è nOrMaLe
La vita è una corsa, e io sto cercando una panchina
Una risata vi seppellirà

Torna a “Festival&Incontri”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti