Avatar utente
Black Bart
Capitano
Messaggi: 7135
Iscritto il: 15/02/2011, 13:45
Pirata o Piratessa: M
Località: Bologna
Contatta: Sito web Facebook

SUPERALCOLICA intervista musicale a Fulvio Strano- Jack Frog

21/04/2011, 22:59

jf2.jpg
jf2.jpg (75.19 KiB) Visto 1492 volte


N.b.: tasto destro sui link e "apri in una nuova finestra. Alzare l'audio, è una intervista musicale.
(http://www.youtube.com/watch?v=1ymBaAsSqDE).

Prendo il treno per Roma, devo vedere lo Strano.

Lo Strano è Fulvio Strano un tipo davvero stravagante e dotato di una scrittura potente, americana, dissacrante, sporca e maledettamente umana. Non usa filtri lo Strano. Il suo personaggio, Jack Frog è l’avvocato più strampalato e alcolizzato che sia mai stato scritto. Non ha mezze misure, una scoreggia è una scoreggia, un rutto un rutto. Quando fa sesso, scopa. E va spesso a puttane.

L’ho finito di leggere da pochi giorni eppure continua a ronzarmi nella testa come una canzone di Tom Waits.

Mentre il treno mi porta a destinazione prendo il quaderno e scrivo qualcosa. Butto giù due righe per l’intervista che dovrò fare. Ma non mi viene niente, non ho l’ispirazione. Accendo l’Ipod mentre scarabocchio sulla pagina. Disegno un coniglio impiccato, chissà poi perché…
Poi cerco di concentrarmi sul romanzo, butto giù queste poche battute:


Prendete due parti di Bukowski.
Poi aggiungete una parte di Quentin Tarantino in Pulp Fiction.
Uno spicchio di detective Marlowe e poi due parti de "Il grande Lebowski".
Metteteci dentro i Red Hot Chili Peppers incazzati e i Queens of the Stone Age del primo album...
Aggiungete poi il peggior Kerouac, un pizzico di Dylan Dog.. E molto alcol puro.
Una punta di Sin city giusto per gradire.
Shakerate... Shakerate forte. Ancora più forte, please.
Ora versate.

Jack Frog è di più, molto di più.
Jack Frog è l'eroe che avrei voluto trovare in ogni romanzo che ho letto.


(http://www.youtube.com/watch?v=s88r_q7oufE)

Arrivo a destinazione, fa un caldo insopportabile. Ricevo un messaggio da Anne Bonny che dice: “Abbiamo il gancio. Questa volta è roba grossa. Dieci giorni e partiamo, cazzo”.
Non capisco mai al primo giro quello che vuole dire...
Sono davanti al Bar con i tavoli all’aperto e gli ombrelloni. A Roma l’estate è cominciata da un pezzo, vedo Fulvio che già beve!

Iniziamo l’intervista.





Ciao Fulvio scusa il ritardo… quante birre ti sei fatto nell’attesa?


Una decina, avevo un po' di sete ... Finalmente c'incontriamo. E' un piacere conoscerti.

Il piacere è mio, pirata! Bello il posto… Ora però devo recuperare con le birre.
Senti, per cominciare… Ah ecco, volevo dirti che Jack Frog è un personaggio memorabile. Ho finito di leggerlo da una decina di giorni, è difficile rimpiazzarlo con un altro romanzo!
Lo sai vero che in questo modo mi stai bloccando la coda dei romanzi da leggere, ti pare bello?


Sono contento che ti sia piaciuto. Jack Frog memorabile? Non saprei, so soltanto che è venuto fuori all'improvviso. Niente di preordinato, insomma. E' un personaggio spontaneo, divertente e poetico come un rutto indomito! Più ne scrivevo più mi sorprendevo a ridere. E' questo lo spirito con cui l'ho creato. Lo so, ho creato un mostro...

Ah tu ridevi?? Ti racconto questa… Inizio il tuo romanzo una sera in cui ero abbastanza stanco. Era tardi, in casa tutti dormivano, pargoli compresi… Alla quarta facciata ho cominciato a ridere come un pazzo… Hai presente quando ti prende la ridarola? Non riuscivo a smettere… Cercavo di pensare a qualcosa di triste… Niente! Ho svegliato tutti: una notte d’inferno! Grazie eh!

Prego! Vuol dire che sono riuscito nell'intento. Per me la letteratura è anche questo. Inutile stare lì a tritarsi le palle con romanzi incomprensibili, pesanti, noiosi... Uno scrittore, il cui nome non rivelerò nemmeno sotto tortura, una volta ha detto: “Io scrivo per chi sa leggere”. Beh, io scrivo per chi non vuole leggere i suoi libri...

Mi ha colpito molto anche la scrittura. Credo sia il romanzo più “americano” dei romanzi di italiani che ho letto. Sa di Quentin Tarantino… Ma soprattutto di Sin City, quasi un fumetto… No?
E’ scritto molto bene, mai una parola di troppo, secco, efficace, tagliente, ironico. I dialoghi vanno via lisci che sembra di vedere attori recitare. Le descrizioni sono minimali. Sembra un film visto al cinema. Ti viene naturale?


Cerco di essere più semplice possibile. Per alcuni sarà sicuramente un limite, ma per me è un traguardo. Quando la gente mi dice “ho letto Jack Frog in due giorni!” per me è un gran complimento. Il fatto, poi, che abbia un taglio americano credo sia comprensibile. Leggo molto Philip Roth, Chuck Palahniuk, Burroughs, Bukowski, ho letto tutto di John Fante, persino le lettere che scriveva al suo editore e ho da poco scoperto suo figlio Dan. Il mio mondo è quello.

Nel libro ci sono anche citazioni in questo senso… Tipo: c’è un avvocato che si chiama Gregory Corso, c’è un prete che si chiama Ferlinghetti… Il tuo amore per la beat generation è evidente! Queste citazioni nel proprio libro sono come… circondarsi di amici, giusto? Sei uno che ha tanti amici, fai molta vita sociale o sei schivo?

C'è anche Sir William Burroughs detto “L'aristocratico”... Volevo dare ai protagonisti del libro i nomi dei più grandi beat, quelli con cui sono cresciuto. In questo senso Kerouac ha un posto in prima fila (non si chiama forse Jack?!) Per quanto riguarda la mia vita sociale è molto meno entusiasmante di quanto si possa immaginare. Sono abbastanza solitario, preferisco starmene per i fatti miei. Forse è dovuto alla timidezza, non saprei. Ci sono persone che se non stanno in mezzo alla gente impazziscono. Io appartengo alla categoria del “lasciatemi qui, voi fate pure quello che volete”.

E infatti scrivi!
Stavo pensando… Ma se alle presentazioni devi leggere dei pezzi del romanzo… Pensi di mettere i BEEP o leggi solo la quarta di copertina? No perché.. rischi l’arresto! Ahahaha


Già, è un problema in effetti!

E la tua vita? Come ti va, è cambiato qualcosa da quando hai pubblicato Jack Frog? Stai ancora aspettando le feste di gala in smoking, le file chilometriche per il tuo autografo e i pulman carichi di donne che vengono in visita al tuo paese Natale?

Diciamo che non è cambiato granchè. A parte il fatto che quando la gente scopre che “hai scritto un libro” si emoziona come se vedesse la versione originale di Deep Throat. Per il resto, tutto nella norma.

Eh see… Solo il fatto di aver detto che ti avrei intervistato ha smosso mezzo mondo… Facebook è in subbuglio, il nostro forum pure… Non sai quante ragazze hanno chiesto di accompagnarmi!
Dai, a parte gli scherzi, Jack e Fulvio: che rapporto c’è tra i due, caratterialmente intendo.


Questa è una bella domanda. Posso solo dire che non riuscirei mai a scrivere cose che non mi riguardano, o che non abbiano attinenza con la mia realtà. Correrei il rischio di essere falso. Il lettore se ne accorge, per lo meno io, ed è una cosa che non sopporto. Jack è più reale di quanto immagini. Sono la sua coscienza, o piuttosto lui la mia.

Ho un’adorazione per Jack… Ma tu non sei il mio tipo! Ahahah…
Io l’avvocato Frog me lo immaginavo sempre con la faccia di Drugo Lebowski (ndr Jeff Bridge nel film “Il grande Lebowski”). C’è qualche attinenza con quel personaggio o me lo sono sognato io? L’hai visto quel film, ti piace?


Mi chiedi se ho visto IL GRANDE LEBOWSKI? Quel film è fonte di immensa ispirazione per me! A dire la verità, mi è stato chiesto più volte se mentre scrivevo immaginavo Jack in qualche modo. Ho sempre avuto davanti agli occhi la sua espressione più che l'aspetto fisico. Gli occhi semi chiusi di uno un po' sbronzo che ha appena ricevuto un pugno in faccia, precipita al suolo, e se ne rende conto a malapena. Sì, Jack somiglia molto a quel tipo di anti-eroe!

Bello anti eroe! Mi viene in mente “Loser” di Beck, conosci Beck vero? Non trovi pallosi gli eroi buoni ed invincibili, senza macchia né paura di Hollywood e dintorni?

(http://www.youtube.com/watch?v=YgSPaXgAdzE)

Sì, conosco Beck. Fantastico. Gli eroi sono assolutamente scontati. Non comunicano niente di nuovo. A me piace il marcio, mi piace vedere il fondo del bicchiere e riderci sopra.

A proposito di Drugo Lebowski, devo ricordarmi di caricare sull’Ipod la discografia dei Creedence (Clearwater Revival). Sai che lui è un fanatico di quel gruppo?!

(http://www.youtube.com/watch?v=TS9_ipu9GKw&feature=related)
Vabbè… Com’è stato l’ingresso nel mondo editoriale? Come lo trovi, pieno di vita, aperto e frizzante o snob e chiuso in sé stesso?


Non ho alcuna esperienza, credimi. Quello che ho fatto io è stato scrivere una storia nel più breve tempo possibile e spedirla a diverse case editrici. Ho preso degli indirizzi a caso, senza nemmeno controllare se il mio romanzo fosse o meno aderente alle loro linee editoriali. Molte di queste mi hanno risposto chiedendomi soldi, copie da acquistare, un rene, adozioni a distanza... Non le ho prese nemmeno in considerazione. Poi mi è arrivata una mail da parte di Casini Editore, ho firmato un contratto e via. Non so come sia il resto del mondo editoriale. Immagino sia come il resto del mondo. Cinquanta per cento merda, trenta per cento raccomandati senza talento, dieci per cento fortunati, dieci per cento sfortunati.
Mi avevano detto che eri uno a cui piaceva bere, ma non vedo birre sul nostro tavolo.

(Ndr: Certo che rifiutare Jack Frog è davvero di una stupidità inaudita!)

Eh, si contano decine di corpi sul ns tavolo… Questa cosa mi fa ricordare di una serata… Eravamo con amici ad una presentazione e c’era il rinfresco… Giocavamo a “uccidi il nemico”. Il nemico era il vino… Siamo andati via strisciando! (E abbiamo perso, era troppo il vino quella sera!)

Ridiamo.

Parlando di mondo editoriale stiamo conoscendo un mondo che un po’ sembra creativo e un po’ astioso, per non dire guerrafondaio. Con i soggetti nuovi intendo. Ci fanno la guerra...
Ma noi siamo pirati, non ci scomponiamo... Sarà che siamo troppo alternativi?!
Ormai è più di un mese che sei iscritto a pescepirata, come lo vedi il progetto?


E' un ottima piattaforma, o dovrei dire nave!? In ogni caso è piacevole avere punti di riferimento per scambi di idee, per costruire progetti, per progredire e crescere insieme. Pescepirata (e qui parte la sviolinata) è una realtà fantastica che supporta noi giovani autori con consigli, dritte e quant'altro. Trovo interessante ad esempio l'editing collettivo. E' importante mettersi in gioco con intelligenza. Secondo me il progetto è valido e attenderò con ansia i suoi sviluppi.

Qui ci vuole un’altra birra!
E ora? Non dirmi che non hai niente per la testa… Ti conosco, fratello . Dai raccontaci… A cosa stai lavorando? Non avrai mica un lavoro pronto??


Beh, in effetti ho terminato da qualche mese il mio secondo romanzo. Il protagonista è ancora una volta lui. Quel vecchio maiale mi ha rubato l'anima. L'ho voluto scrivere perchè volevo tratteggiare meglio alcuni lati del suo carattere, non so se ci sono riuscito. Per il momento è al vaglio di diversi editori.

Ti scopri così, pensavo di dover insistere… Ne ho sentito parlare, sì. Nell’ambiente dicono sia un lavoro molto interessante… Ce ne vuoi parlare?

E' un romanzo senza tanti fronzoli dal titolo inequivocabile “La Tigre nelle Mutande”. Stesso stile di Jack Frog, ma ancora più acido, più folle e più divertente. Per il momento, però, non vorrei aggiungere altro, a meno che non ordini due dita di Jameson senza ghiaccio! Non guardarmi così, continuo ad avere sete. C'è un caldo infernale.

Cameriera?! Due Jameson senza ghiaccio, grazie!
Non vorrai sfidarmi…
Allora, frequentando l’ambiente ho sentito di un interessamento importante… Capisco che tu non ne voglia parlare. Facciamo così se l’interessamento c’è muovi il bicchiere dall’alto in basso, altrimenti da destra a sinistra. Ok?


Roma è proprio bella.



Ndr: Glissa il bastardo… Fulvio muove il bicchiere ma mi fa promettere di non dire in quale direzione. Continuo. (*** Ndr: appendice all'intervista ***)


Non trovi che il filone Jack Frog sia davvero appetibile per il cinema o per una fiction? Tipo un Montalbano sporco e sfigato… Nessuno si sta interessando ad una trasposizione sullo schermo vero? Tipo un regista...

Sono già stato a Roma qualche anno fa. Ho dormito in una specie di pensione gestita da cinesi. Ogni volta che tiravo lo sciacquone sentivo un riverbero inquietante provenire dalle profondità della tazza del cesso...



Io e Fulvio ci guardiamo come si potrebbero guardare due marziani di galassie diverse. Un marziano parla nella sua lingua marziana. L’altro non capisce niente e gli risponde nella propria lingua marziana. E i due si trovano in centro a Roma dove tutti parlano romanesco.
E parlano tutti assieme in un vociare infernale. Fa caldo, un caldo boia. E il pavimento non sta fermo, non sta fermo per niente.
Ci alziamo come se fossimo d’accordo, barcolliamo.
Come due pugili all’ultima ripresa cerchiamo un equilibrio difficile, più preoccupati di non prenderle che di darle.
Ci dirigiamo verso il cesso e lì le nostre strade si dividono.

A presto fratello.

BB
Siamo sporchi, bastardi e cattivi... Siamo Pirati.

Avatar utente
Black Bart
Capitano
Messaggi: 7135
Iscritto il: 15/02/2011, 13:45
Pirata o Piratessa: M
Località: Bologna
Contatta: Sito web Facebook

Credits

21/04/2011, 23:35

Credits:

http://www.casinieditore.com/
http://jack-frog.blogspot.com/

video trailer:
http://www.youtube.com/watch?v=tVoa6XaLVns

Per gli acquisti:
http://www.ibs.it/code/9788879051989/st ... -frog.html
http://www.bol.it/libri/Jack-Frog/Fulvi ... 887905198/
http://www.amazon.it/Jack-Frog-Fulvio-S ... 8879051989

Playlist:
Tom Waits Way Down In The Hole
Queens Of The Stone Age - No One Knows
Beck - Loser
Creedence Clearwater Revival - Have you ever seen the rain?
Siamo sporchi, bastardi e cattivi... Siamo Pirati.

Avatar utente
Black Bart
Capitano
Messaggi: 7135
Iscritto il: 15/02/2011, 13:45
Pirata o Piratessa: M
Località: Bologna
Contatta: Sito web Facebook

APPENDICE ALL'INTERVISTA

21/04/2011, 23:38

APPENDICE ALL'INTERVISTA RISERVATA AI SOLI ISCRITTI.

Fulvio ci ha permesso di svelare - solo agli utenti di pescepirata - come ha mosso il bicchiere alla mia domanda nel finale dell'intervista.
Se dall'alto verso il basso o da destra verso sinistra.
Se c'è davvero un interessamento importante al suo secondo romanzo...

O forse lui non ce l'ha nemmeno permesso... è un nostro regalo agli iscritti.. o un colpo basso all'amico Fulvio.

Qui il link:
viewtopic.php?f=56&t=171

AHAHAHAHAHAAHAHAHAHA (risata satanica)
Siamo sporchi, bastardi e cattivi... Siamo Pirati.

Avatar utente
Black Bart
Capitano
Messaggi: 7135
Iscritto il: 15/02/2011, 13:45
Pirata o Piratessa: M
Località: Bologna
Contatta: Sito web Facebook

APPENDICE INTERVISTA FULVIO STRANO

21/04/2011, 23:44

(Play!)
http://www.youtube.com/watch?v=tuK6n2Lkza0


Eravamo seduti, uno di fronte all'altro.
Gli ho fatto quella domanda scomoda...

Non vorrai sfidarmi…
Allora, frequentando l’ambiente ho sentito di un interessamento importante… Capisco che tu non ne voglia parlare. Facciamo così se l’interessamento c’è muovi il bicchiere dall’alto in basso, altrimenti da destra a sinistra. Ok?


Fulvio rimane un attimo fermo.
Con il suo sorriso sghembo di uno che sta pensando a come non farsi fregare.
Mi guarda negli occhi.
Io guardo nei suoi.
Sembra un duello...

Poi allunga la mano verso il bicchiere di Jameson sul tavolo di fronte a lui.
Sta lì per un'eternità.
Alza il bicchiere e con movimento circolare lo porta alla bocca.
Beve tutto il whiskey senza fermarsi mai.

Di nuovo, con movimento circolare, posa il bicchiere dove stava prima.

Silenzio.

Ancora silenzio.

Un silenzio impenetrabile.

"Cazzo vuol dire??" dico.
"Avevo una gran sete, fratello".
"SEI UN BASTAAAARDOOOOOOOOOOO"




(Play and jump!)
http://www.youtube.com/watch?v=LZk_HnE-cdU&feature=related


Playlist:
Jet - Are You Gonna Be My Girl
The Clash- Should I stay or should I go
Siamo sporchi, bastardi e cattivi... Siamo Pirati.

Avatar utente
Anne Bonny
Capitano
Messaggi: 2770
Iscritto il: 15/02/2011, 12:26
Pirata o Piratessa: F
Località: Un'Isola Compresa

Re: SUPERALCOLICA intervista musicale a Fulvio Strano- Jack

27/04/2011, 11:18

Bellissima... mi sono inebriata :) di musica e alcoooool;
chissà se sarò lucida abbastanza per leggere attentamente il finale, vado dunque...
Quando mangio, bevo acqua. Quando bevo, bevo vino!
(Un Alpino)

Avatar utente
redlie
Pirata
Messaggi: 578
Iscritto il: 15/04/2011, 22:49
Pirata o Piratessa: F
Località: Mantova

Re: SUPERALCOLICA intervista musicale a Fulvio Strano- Jack

27/04/2011, 20:11

Grandissimo libro quello dello Strano! Ce ne vorrebbero di più al mondo di scrittori come lui!
Alla maledetta CLAYMORE!!!

Freaky child in the garden (cit. Freewolf)

Quando hanno distribuito il dono-della-sintesi io non ero in fila

Avatar utente
Panzer
Pirata
Messaggi: 983
Iscritto il: 11/03/2011, 10:37
Pirata o Piratessa: M

Re: SUPERALCOLICA intervista musicale a Fulvio Strano- Jack

28/04/2011, 17:38

Gran bella intervista, soprattutto al di fuori degli schemi (la definirei piratesca :D )

Avatar utente
Black Bart
Capitano
Messaggi: 7135
Iscritto il: 15/02/2011, 13:45
Pirata o Piratessa: M
Località: Bologna
Contatta: Sito web Facebook

Re: SUPERALCOLICA intervista musicale a Fulvio Strano- Jack

28/04/2011, 18:18

Grazie Panzer!!
Siamo sporchi, bastardi e cattivi... Siamo Pirati.

Avatar utente
Sollucchero
Pirata
Messaggi: 208
Iscritto il: 06/03/2011, 23:29
Pirata o Piratessa: F

Re: SUPERALCOLICA intervista musicale a Fulvio Strano- Jack

28/04/2011, 22:05

Mi è venuta voglia di andare a conoscere questo strano personaggio che risponde al nome di Jack Frog, magari gli offro da bere.

Complimenti per l'intervista Capitano!
"Trovati un po' di rock and roll alla radio e vai verso tutta la vita che c'è con tutto il coraggio che riesci a trovare e tutta la fiducia che riesci ad alimentare.
Sii valoroso, sii coraggioso, resisti.
Tutto il resto è buio."
S.K.

Avatar utente
Black Bart
Capitano
Messaggi: 7135
Iscritto il: 15/02/2011, 13:45
Pirata o Piratessa: M
Località: Bologna
Contatta: Sito web Facebook

Re: SUPERALCOLICA intervista musicale a Fulvio Strano- Jack

28/04/2011, 22:06

Grazie sollucchero, sei sempre troppo gentile!
Siamo sporchi, bastardi e cattivi... Siamo Pirati.

Torna a “Le interviste di Pescepirata”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite